Una delle pucce salentine migliori che abbia mai avuto a portata di fauci si può trovare nel centro della stupenda Lecce, a pochi passi da Piazza San Carlo, esattamente presso L’angolino di Via Matteotti. Io arrivato sul luogo scruto attentamente il menù ed è crisi! Ordinerei tutto e di più! Ben assortita la scelta dei ripieni e, cosa ormai consueta un po’ dovunque, si puo’ creare e farcire a piacimento la propria puccia, anche scegliendo gli impasti del pane. Dopo qualche suggerimento del buon uomo sagomatore di queste specialità, arriviamo alla creazione della puccia con polpette di carne, cime di rapa, funghi e pomodori secchiL’impasto invece lo scelgo al vino Negramaro.

All’esclamazione di “Madonna benedetta incoroneta” me la addento e parte la ola delle papilleuna roba pazzesca! Le polpette tenerissime e succulente e il sugo talmente buono che ne ordinerei una tinozza da portare via. E’ un concentrato di sapori decisi che sono molto ben combinati, il tutto all’interno di questo pane con i giusti toni di vino, bello scuro, fragrante, bontà assoluta. Poi le cime di rapa ragazzi, con la carne, cioè qui c’è un pasto di quelli semi-importanti. Mancherebbe soltanto una pizza di patate tipica come contorno! La puccia a Lecce è l’Angolino di via Matteotti, senza se e senza ma. Qui si può gustare la tradizione con prodotti di qualità e ben cucinati. C’è un dehor con divanetti e tavolini dove potersi godere la propria puccia, assaltatelo!

L’angolino di via matteotti, Lecce

Via Giacomo Matteotti, 25, 73100 Lecce