Anema e Cozze

Via Pietro Orseolo, 1

Il mio fiuto infallibile e la mia fame feroce mi hanno portato dritto dritto da Anema e Cozze a Milano. Una storia ventennale, sono diversi i locali, tra Milano, Roma, Salerno, Caserta. Due punti fermi come la pizza e piatti della tradizione partenopea a base di pesce, con tanta qualità della materia prima che si sente e appaga il palato, eccome!

Il ristorante si sviluppa su due livelli, arredamento con richiami al mare, ma in un’atmosfera informale e tranquilla. Io mi accomodo e sbirciando il menù vedo che spaziano tutte le specialità tipiche: antipasti di mare, crudi, fritti, i cuoppi, le montanarine, pasta alla genovese, gli scialatielli e già sarebbe sufficiente per fare irruzione in cucina a sbranare tutto! A me trattiene al tavolo solo un prosecco che arriva provvidenziale.

Decido di puntare su un’antipasto con assaggi misti, non prima che mi si piazzi sotto il naso una montanarina, la tipica pizzetta fritta e ripassata in forno, soffice e per niente unta, da masticarne a oltranza. Così come la crocché di patate che campeggia a fianco, dorata e croccante fuori, sapida il giusto. Già si parte a bomba!

A seguire un piatto carico di svariate bontà quali: bruschette sfiziose con pomodoro e basilico e con baccalà e pistacchi, frittino misto di pesce anche qui senza trasudare oli in eccesso, molto ben fatto, e del polpo grigliato su crema di burrata, accostamento che spacca, la cottura della piovra pressoché perfetta. Molto molto bene, mi sto convincendo, ma voglio di più!

Senza esitare minimamente scelgo poi un primo piatto, ovvero la genovese di polpo. Uno spettacolare spaghetto alla chitarra con sugo di polpo, tocchetti di prosciutto crudo, cipolla ramata, pecorino irpino e prezzemolo. Che ve lo dico a fare? Spaghetti meravigliosamente al dente, un sugo consistente con i piacevoli pezzettoni di polpo e prosciutto, la dolcezza della cipolla, un mix di sapori che mi ha esaltato le papille. Il tutto accompagnato da un pregevole vino bianco Falanghina.

Per concludere non potevo farmi sfuggire lui, l’indiscusso, totale, splendido babà. Bello imbevuto come una dolce spugna di rum, così soffice che vorrei un materasso con questa consistenza! Estremamente buono, un dolce che chiude un pasto in bellezza.

Una cena davvero molto soddisfacente e un menù importante. Ristorante perfetto se cercate un posto per una cena di pesce di qualità ma anche naturalmente per una pizza, che io tornerò assolutamente a testare nella prossima uscita e senza dubbio ve ne parlerò.

Avete già provato questo ristorante o siete curiosi di andarci? Fatemelo sapere commentando sotto l’articolo oppure condividendo le vostre foto sui social, utilizzando l’hastag #habemusfame!