Ho fatto tappa anche in Abruzzo nella scorsa estate e non potevo non fare una puntatina sulla fantastica costa dei Trabocchi, nella zona di Vasto. Una sera sono stato a cena al Trabocco Il Sasso della Cajana, che definire suggestivo è semplicistico, e dove naturalmente vengono proposti piatti con il pescato del giorno. Nessuna cucina gourmet né piatti artistici e menate varie, si porta a tavola semplicità e tradizione (del resto qui sono pescatori), ma il pesce non si può trovare più fresco.

 

Si comincia con svariate portate di antipasti misti, dalle goduriose cozze ripiene all’insalatina di polpo e patate che per me vince sempre. Arrivano dei crostoni con alici e zucchine, croccanti e gustosi e dei succulenti gamberoni in guazzetto che mangerei a tonnellate. Dunque si passa al primo ed entrano in scena ovviamente le chitarrine con sugo rosso misto mare (sempre tanti elogi a chi lascia al tavolo il vassoio con la pasta per servirsi, io mi entusiasmo assai). Voglio dire, il tutto preparato direttamente sul mare dalle mani esperte delle mogli dei pescatori, lascio immaginare cosa sia!

 

Forchettate in abbondanza di chitarrine amplificano il piacere della masticazione, insieme a moscardini e seppioline varie, una sbronza di piacere. Poi si passa al fritto misto imperiale al quale non si può resistere, sfizioso e croccante senza ungere, direi frittura di ottima fattura. Per chiudere servono dei tipici biscotti al vino, i ‘cellipieni‘ simili a ciambelline e che insieme ad un bicchiere di liquore tipico abruzzese sono la conclusione degna di una cena di pesce importante. Un menù completo, ampio e ricco che per una trentina di euro è davvero tanta roba, il tutto in una location memorabile. Se capitate nella magnifica costa dei trabocchi, non si può non provare l’ottima e genuina cucina di questo posto caratteristico e panoramicamente sensazionale.