Sono stato a Milano di recente ed ho provato una pizzeria molto social e che già dal nome risulta interessante, il Beato te. Un richiamo amplificato appunto sui profili del locale dagli stessi gestori, con invitanti ed appetitosi video e immagini condivise da non poter fare a meno andare a testare personalmente!

Arrivo e trovo un’ambiente accogliente e in stile rustico che apprezzo molto, cantina dei vini in bella vista all’ingresso che fa sempre la sua ottima scena. Mi accomodo, ottimamente accolto da uno staff unito e collaborativo; qui la cosa a cui tengono è offrire un servizio di qualità, attraverso prodotti scelti e soprattutto la competenza. Ristorante con diverse scelte nel menù ma a spopolare sono le pizze, con la bellezza di tredici tipi di impasti differenti proposti, sui quali le squadre di pizzaioli sono rigorosi nella lavorazione e studio della materia prima.

Io scelgo la stupenda pizza Lady green Pig, proposta nel menù già con impasto alla canapa sativa, che mi ha incuriosito (qui ognuno è libero di comporsi la propria pizza con l’impasto desiderato) e che è composta da una base rossa, con mortadella, stracciatella e granella di pistacchio di Bronte DOP. E così appare al tavolo nel suo splendore, impasto alla canapa scuro e morbido, ben alveolato e schiacciato con la forchetta si rigonfia dolcemente. Questa fragranza insieme alla mortadella, la cremosità della stracciatella e la granella di pistacchi, una composizione praticamente perfetta, tra le mie preferite e con tutte le consistenze al posto giusto.

Me la gusto che è un piacere, inoltre non risulta affatto pesante tanto che vorrei quasi ordinare un’altra delle altre pizze speciali, ma mi viene proposto un’assaggio misto di dessert fatti in casa e la cosa è assai allettante. Torta brownie, tiramisù al pistacchio, cheese cake, cannolo siciliano scomposto solo per citarne alcuni; goduriosi, cremosi, croccanti, freschi, le hanno tutte! Con un bicchiere di ottimo passito non si può chiedere di più davvero.

Mi disperdo dunque nella notte milanese dopo quest’ottima esperienza al Beato Te, un locale che prendo come punto fermo per i miei futuri approdi nella città meneghina, ci sono troppe specialità da provare per forza! Un suggerimento: andateci!